Pink Slime

Di Luigi Viteritti.

Si chiama Pink Slime, “melma rosa”, un intruglio vischioso ricavato dagli scarti della lavorazione della carne: cartilagine, tessuto connettivo, tendini, triturato minuziosamente, sterilizzato con ammoniaca e poi arricchito con aromi naturali.

E’ utilizzato negli Stati Uniti d’America come additivo per la carne macinata, a cui viene aggiunto per aumentare il volume della carne: in 1kg di carne macinata, 150 g sono di Pink Slime.
E’ un trattamento legale in USA, in quanto nelle confezioni del macinato, che arriva nei fast food, la legge consente di scrivere la dicitura carne bovina al 100% anche se il 15% è fatto di Pink Slime.
In Italia, non pensiamo di essere protetti, perché proprio la dicitura sulle etichette “carne separata meccanicamente”, indica la presenza di Pink Slime, con  la differenza che almeno in tutta l’UE è vietato trattare la carne con sostanze chimiche.
Tantissimi i prodotti con questa dicitura: hamburger, wrustel, cordon bleu, ravioli, tortellini ripieni, spinacine ecc.
Per saperne di più clicca qui.
.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: