Acri: capitale della cultura occidentale

di Luigi Pucciano.

Il comune di Acri, in collaborazione con la fondazione Padula e un nutrito gruppo di intellettuali sostenitori, si sta operando per fare del comune montano la capitale della cultura occidentale.

Per raggiungere un cosi ambizioso traguardo saranno a breve regolamentati gli accessi pubblici al centro cittadino. Sará consentito il passeggio solo a persone in grado di dimostrare un adeguato livello culturale e di conoscenza storica. Da come si legge nel comunicato stampa l’accesso sará regolato tramite un “passaporto intellettuale” obbligatorio per poter attraversare le postazioni di controllo situate presso le principali strade di accesso cittadine. Nel passaporto saranno elencati non solo il curriculum personale ma anche i testi letti compresi e autografati. Obbligatori oltre alle lettere postume del Padula anche testi storici e romanzi di appendice. Almeno un testo del famoso sociologo L. Carroll e dell’emerito economista italiano C. Collodi.
Per mantenere alto il tenore culturale del passeggio inoltre saranno organizzati periodici incontri pubblici con abluzioni in spirito critico, specialità locale già tradizionalmente usata dal ceto intellettuale odierno.
Nei vari locali della città sarà favorita la realizzazione di salette dibattito da sostituire alle odierne slot con adeguate biblioteche fornite gratuitamente dai vari acculturati di passaggio e dagli illustri emeriti locali.
Il calendario culturale sarà fitto e i temi affrontati saranno svariati.

Sono giá pronte proposte molto allettanti: la morbidezza del ragù di capra, l’origine matematica del fusillo e il contributo dell’insaccato locale allo sviluppo e alla valorizzazione dello stomaco. Non saranno trascurati però anche temi più complessi ed elaborati quali variazioni sul baccalà e l’effetto curativo delle lagane e ceci.
La capitale dovrá essere esempio per tutte le comunitá meridionali che finalmente vorranno fare della cultura, vera e profonda, il motore di sviluppo e valorizzazione del territorio.
Seminari aperti a intellettuali limitrofi saranno arricchiti da laboratori pratici in cui poter esercitare il dibattito e il battito delle mascelle annesse.
Per la valutazione continua dell’iniziativa si sta generando una commissione i cui lavori inizieranno non piú tardi di natale prossimo. I componenti della commissione saranno scelti su base democratica con un bando pubblicato a breve presso gli enti promotori.

Per la promozione e attivazione invece saranno da subito messi in azione trend setter utili allo svolgimento delle prime mansioni pratiche e fondamentali per dare esempio alla schiera crescente di cultori locali.

Restate sintonizzati.

Annunci

Comments

  1. Ho letto, anche, che vogliono intraprendere (gli stessi) una partnership con la NASA per poter trasformare la polvere delle corna degli unicorni in combustibile, da bruciare per i lanci di Intellettuali radical chic (acresi ovviamente) nello spazio… Lo spazio è compreso tra Serra di Buda e Gioia. Info più dettagliate si possono trovare presso la segreteria del Centro Padula.

  2. Buonasera. A proposito di Acri “capitale della cultura occidentale” e di “spirito critico”, avete dato un’occhiata al mio sito Atlantide degli Italiani?
    Saluti Giuseppe Palermo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: