La Libellula Muconensis

di Luigi Pucciano.

dragonfly-microuav-595x334Un rinomato gruppo di ricercatori americani sta visitando la nostra ridente cittadina per studiare una libellula molto particolare: la Libellula Fetenti Muconensis.

Hanno dato frutto finalmente gli sforzi congiunti di amministrazione comunale, regione e imprenditoria privata per la salvaguardia e la valorizzazione del territorio calabrese. Il lungo e faticoso percorso per creare nella valle del mucone le condizioni bioclimatiche e chimiche ottimali per lo sviluppo e la proliferazione della libellula fetenti muconensis stanno dando i primi risultati.
Il fiume Mucone, si è fatto strada nei secoli dai boschi della Sila attraversando valli strette, forre, panorami mozzafiato, fino a bagnare i piedi di acri per poi scorrere a valle e confondersi nelle acque del Crati. Un ambiente speciale ricco di storia, natura e sorprese.
In concertazione con la Regione Calabria, il comune di Acri e illustri privati, preoccupati per il degrado ambientale della valle, si sono fatti forti della necessità di intervenire per ricreare nella vallata condizioni favorevoli allo sviluppo e alla tutela della biodiversità. In un punto particolarmente impervio della valle infatti si è proceduti infatti alla creazione di una discarica di dimensioni bibliche. Grazie al contributo notevole e decennale dei comuni limitrofi, si è riusciti a riempire in pochi anni una forra stretta e alta di macerie, immondizie, ferri vecchi, robacce, marciume vario.
DiscaricaPer chi si avventura per le stradine della Caccia appena dietro il ridente paesino di Acri, lo spettacolo è altrettanto gioioso. Centinaia di gabbiani alpini si apprestano a consumare i resti rimasti in superfice e i loro garriti si mescolano al muggire del fiume e al silenzio inorridito di tutta la valle.
La posizione strategica inoltre, non lontana dal parco nazionale, favorisce lo sviluppo di diverse razze di insetti fino ad ora sconosciuti. Il gruppo di entomologi dell’università del Michigan sono convinti: la libellula fetenti muconensis è un Odonata di un particolare colore vivace, un genere sconosciuto e interessante per alcuni aspetti morfologici e comportamentali. La libellula si muove, a differenza dei suoi simili, solo in gruppi di quattro cinque esemplari, sempre a caccia di prelibatezze culinarie. Pare che anche lo sbattere d’ali si riferisca più alla condizione di fame perenne che non alla volontà di accoppiamento. I famosi entomologi sono d’accordo nel collegare questa speciale attività alla tipologia di rifiuti e liquami presenti nella discarica. Lo studio scientifico si avvale anche di esperti naturalisti locali che da anni hanno segnalato le condizioni estreme di questa parte di valle. Alla fine del percorso scientifico, i risultati verranno presentati alla cittadinanza e saranno oggetto di dibattito pubblico. Ah scusate, di battito, vattidianti.

Annunci

Comments

  1. FRANCESCO says:

    “scoperta” interessante è alquanto suggestiva….peccato che le “MENTI” si “infiammano” solo per questo…………………….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: