Vita di Pi (2012)

di Assunta Viteritti.

Schermata 2012-12-22 a 00.21.55Un film di Ang Lee, tratto dall’omonimo romanzo dello scrittore canadese Yann Martel.

Una nave giapponese salpa dall’India verso il Canada, affonda nel Pacifico e due naufraghi arrivano stremati sulle coste del Messico. I due che si salvano, dopo un tremendo naufragio durato 227 giorni, sono il giovane Pi Patel e la tigre Richard Parker. Questa la storia. E invece no, caro lettore, la storia è più complicata.
L’india è un paese con migliaia di dei e Pi ne vuole conoscere alcuni, e allora somma al suo essere induista, l’essere cristiano e poi musulmano, l’India fa miracoli e il sincretismo diventa poesia e apertura della mente e del cuore.
Pi prende il suo nome da una piscina che si trova nel grande Hotel della zona dell’india francese di Pondicherry, il padre lavorava in quell’albergo e in quella piscina e l’amore per l’acqua, che salverà la vita a Pi, gli arriva da quel luogo.
Schermata 2012-12-22 a 01.01.08Altro amore di Pi sono gli animali. Il padre in India ha uno zoo e nel film questo è magnifico, lussureggiante, magnetico e non solo per il 3D. Ang Lee ci sorprende ancora e questa volta, ispirato al libro di Martel, ci porta in una storia di formazione dove il giovane Pi vive un’avventura unica, dolorosa, spaventosa e eccitante. Accanto a Pi c’è una tigre del Bengala che lo tiene in vita, tra la paura e la sfida. Nel naufragio gli animali dello zoo, che avevano forzatamente lasciato l’India per cercar fortuna nell’America del nord, perdono la vita nella tempesta che travolge la nave. Si salvano insieme a Pi, su una scialuppa di fortuna, una zebra, moribonda, una temibile iena, un orango tango e la tigre. Tra gli animali affamati vige la ragione della giungla e Richard Parker ne avrà la meglio. La lotta e l’unione tra Pi e la tigre è emblema del timore e del desiderio che lega gli umani agli animali. Pi perde tutto ma la sua giovinezza, il coraggio, la sua educazione indiana gli daranno una forza che diventa inventiva, estro, gioco, dolore, disperazione e speranza, sempre.
Schermata 2012-12-22 a 01.02.11Il resto, ed è tanto, è il mare, l’oceano e la potenza abissale, gli animali dell’acqua, tanti, impressionanti e sorprendenti e poi l’approdo in un magica isola carnivora. La forza primordiale della natura si unisce alla tecnologia del 3D ma tutto è verosimile. Nella storia sembrano evocati Noè e il diluvio che purifica il mondo, i romanzi di formazione di Conrad, l’avventura di Robinson Crusoe. La storia è narrata dallo stesso Pi adulto e padre che rievoca la storia della sua vita come fosse una favola. Come tutte le storie narrate si confondono crudeltà e fantasia e non abbiamo bisogno di sapere se la storia è realmente accaduta. La bellezza della storia è la sua verità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: