COSE DA DIRE, COSE DA FARE, COSE DA NON FARE – MANIFESTO PER ACRI

 Gli acresi vogliono risposte a queste domande:pecore

1. Chi ha fatto i debiti ad Acri, quali sindaci, quali amministrazioni?

2. Per farne cosa?

3. A vantaggio di chi?

Cosa vogliono gli acresi:

1. Politici capaci di amministrare il bene pubblico

2. Politici che dicono la verità!

3. Politici che sanno fanno funzionare la macchina comunale a favore della città e dei suoi cittadini

4. Politici che si impegnino nella trasparenza di proposte e di risultati verso tutta la popolazione

5. Un impegno concreto e operativo per il recupero turistico del centro storico

6. Una agenzia turistica capace di attrarre visitatori ad Acri e la predisposizione di guide turistiche

7. Una mappa naturalistica del territorio 8. Una campagna sulla differenziazione dei rifiuti urbani

9. Cura dell’arredo e del decoro urbano

10. Piano del dissesto idrogeologico del territorio

11. Piano di sviluppo del territorio cittadino dal punto di vista urbano

12. Promozione di iniziative imprenditoriali per i giovani

13. Una programmazione culturale che duri da maggio a maggio

14. Una biblioteca per gli studenti e per la popolazione

15. La riapertura del reparto maternità dell’ospedale di Acri

16. Realizzare indagini conoscitive sulla situazione socio-economica di acri (disoccupazione, lavoro femminile, situazione anziani, fuori sede universitari, studenti, ecc.)

17. Una programmazione cinematografica qualificata e variegata

18. Un parco giochi attrezzato e di qualità

19. Un teatro funzionante con una programmazione adeguata

20. Un centro per gli anziani moderno e di qualità

21. La riapertura del reparto maternità dell’ospedale

22. Una scuola di qualità e più aperta al territorio

23. Un centro culturale capace di produrre cultura

24. Coinvolgere i giovani delle scuole nella vita pubblica (inchieste, campagne di comunicazione, partecipazione alle scelte del comune, ecc.)

25. Aumentare la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica

26. Aprire un canile per gli animali abbandonati e predisporre una campagna di sterilizzazione/cura per i cani randagi

27. Un museo aperto al territorio, alle scuole, ai giovani

Cosa NON vogliono gli acresi

1. Il silenzio dei politici

2. La cultura dell’interesse personale nella gestione publbica

3. Chiacchiere e distintivi

4. Beghe partitiche inutili per la gestione di piccoli poteri

5. Indifferenza degli amministratori verso i problemi del territorio

//

//

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: